Disturbo di panico

Il disturbo di panico è un disturbo d’ansia in cui si hanno regolarmente attacchi improvvisi di panico o paura. Tutti provano sensazioni di ansia e di panico in certi momenti. È una risposta naturale a situazioni di stress o di pericolo. Ma chi soffre di disturbo di panico prova regolarmente e in qualsiasi momento sentimenti di ansia, stress e panico, spesso senza motivo apparente.

Sintomi del disturbo di panico

Ansia
L’ansia è un sentimento di disagio. Può variare da lieve a grave, e può includere sentimenti di preoccupazione e paura. Il panico è la forma più grave di ansia. Si può iniziare ad evitare certe situazioni perché si teme che possano scatenare un altro attacco. Questo può creare un circolo vizioso “nel timore della paura”. Può aumentare il tuo senso di panico e può provocare altri attacchi.
Attacchi di panico
Durante un attacco di panico si ha una scarica di intensi sintomi fisici e mentali. Può insorgere molto rapidamente e senza motivo apparente. Un attacco di panico può essere molto spaventoso e angosciante. I sintomi includono:
  • battito cardiaco accelerato
  • sensazione di svenimento
  • sudorazione
  • nausea
  • dolore al petto
  • respiro affannoso
  • tremore interno
  • vampate di calore
  • brividi
  • tremore agli arti
  • sensazione di soffocamento
  • vertigini
  • intorpidimento o sensazione di spilli e aghi
  • bocca secca
  • necessità di andare al bagno
  • ronzio nelle orecchie
  • sensazione di terrore o di paura di morire
  • fastidio allo stomaco
  • formicolio alle dita
  • sentirsi come se non si fosse connessi al proprio corpo
La maggior parte degli attacchi di panico dura tra i 5 e i 20 minuti. Alcuni durano fino a un’ora. Il numero di attacchi che hai dipende da quanto è grave la tua condizione. Alcune persone hanno attacchi una o due volte al mese, mentre altre li hanno più volte alla settimana. Anche se gli attacchi di panico sono spaventosi, non sono pericolosi. Un attacco non ti causerà alcun danno fisico, ed è improbabile che tu venga ricoverato in ospedale se ne hai uno. Sappi che la maggior parte di questi sintomi possono essere anche sintomi di altre condizioni o problemi, quindi potresti non avere sempre un attacco di panico. Per esempio, potresti avere un battito cardiaco accelerato se hai la pressione sanguigna molto bassa.

Quando chiedere aiuto

Rivolgiti ad un medico se hai avuto sintomi di disturbo di panico. Ti chiederanno di descrivere i tuoi sintomi, quanto spesso li hai avuti e da quanto tempo li hai avuti. Potrebbero anche effettuare un esame fisico per escludere altre condizioni che potrebbero causare i tuoi sintomi. A volte può essere difficile parlare dei tuoi sentimenti, delle tue emozioni e della tua vita personale, ma cerca di non sentirti ansioso o imbarazzato. Può esserti diagnosticato un disturbo di panico se hai attacchi di panico regolari e inaspettati, seguiti da almeno un mese di continua preoccupazione o preoccupazione di avere ulteriori attacchi.

Trattamenti per il disturbo di panico

Il trattamento mira a ridurre il numero di attacchi di panico che hai e ad alleviare i tuoi sintomi. Le terapie mediche e la psicoterapia sono i principali trattamenti per il disturbo di panico. Il tuo trattamento dipenderà dai tuoi sintomi.

Terapie psicologiche

Il trattamento di scelta è cognitivo-comportamentale (CBT). Il tuo terapeuta può discutere con te come reagisci quando hai un attacco di panico e a cosa pensi. Può insegnarti come cambiare il tuo comportamento per aiutarti a mantenere la calma durante un attacco.

Farmaci

Se tu e il tuo medico pensate che possa essere utile, potreste essere prescritti:
  • un tipo di antidepressivo chiamato inibitore selettivo della ricaptazione della serotonina (SSRI) o, se gli SSRI non sono adatti, un antidepressivo triciclico (di solito imipramina o clomipramina)
  • un farmaco stabilizzante dell’umore come il pregabalin o, se l’ansia è grave, il clonazepam (questi farmaci sono anche utili per il trattamento dell’ansia)
Gli antidepressivi possono richiedere dalle 2 alle 4 settimane prima di iniziare a funzionare, e fino a 8 settimane per essere completamente efficaci. Continua a prendere i tuoi farmaci, anche se senti che non funzionano, e smetti di prenderli solo se il tuo medico di famiglia ti consiglia di farlo. La prossima volta che sentirai un attacco di panico in arrivo:
  • non combatterlo
  • resta dove sei, se possibile
  • respira lentamente e profondamente
  • ricordati che l’attacco passerà
  • concentrarsi su immagini positive, tranquille e rilassanti
  • ricorda che non è una minaccia per la vita

Prevenire un ulteriore attacco

Può essere di aiuto:
  • leggere un libro di auto-aiuto per l’ansia basato sui principi della terapia cognitivo-comportamentale (CBT) – chiedi al tuo medico di base di raccomandartene uno
  • provare terapie complementari come il massaggio e l’aromaterapia, o attività come lo yoga e il pilates, per aiutarti a rilassarti
  • imparare le tecniche di respirazione per aiutare ad alleviare i sintomi
  • fare regolare esercizio fisico per ridurre lo stress e la tensione
  • Evita cibi e bevande zuccherate, caffeina e alcool, e smetti di fumare, perché tutto ciò può peggiorare gli attacchi

Complicazioni del disturbo di panico

Il disturbo di panico è curabile e si può guarire completamente. Ma è meglio farsi curare il prima possibile. Se non si ottiene l’aiuto medico, il disturbo di panico può degenerare e diventare molto difficile da gestire. Sei più a rischio di sviluppare altre condizioni di salute mentale, come l’agorafobia o altre fobie, o un problema di alcol o droga. Avere il disturbo di panico può influire sulla tua capacità di guidare.

Cause

Come per molte condizioni di salute mentale, la causa esatta del disturbo di panico non è pienamente compresa. Ma si pensa che sia legata ad una combinazione di cose, tra cui:
  • un’esperienza di vita traumatica o molto stressante, come il lutto
  • avere un parente stretto con disturbo di panico
  • uno squilibrio di neurotrasmettitori (messaggeri chimici) nel cervello

Disturbo di panico nei bambini

Il disturbo di panico è più comune negli adolescenti che nei bambini più piccoli. Gli attacchi di panico possono essere particolarmente difficili da affrontare per i bambini e i giovani. Un grave disturbo di panico può influenzare il loro sviluppo e il loro apprendimento. Se il tuo bambino ha i segni e i sintomi del disturbo di panico, dovrebbe vedere un medico di famiglia. Dopo aver preso una dettagliata anamnesi medica, il medico di famiglia effettuerà un esame fisico approfondito per escludere qualsiasi causa fisica dei sintomi. Può indirizzare il tuo bambino ad uno specialista per un’ulteriore valutazione e trattamento. Lo specialista può raccomandare un corso di CBT per il tuo bambino. Può essere necessario anche uno screening per altri disturbi d’ansia per aiutare a trovare la causa degli attacchi di panico di tuo figlio.