Disturbi dissociativi

Tratto da “Mayoclinic.org”

Panoramica

I disturbi dissociativi sono disturbi mentali che implicano l’esperienza di una disconnessione e di una mancanza di continuità tra pensieri, ricordi, ambiente, azioni e identità. Le persone con disturbi dissociativi sfuggono alla realtà in modo involontario e patologico e causano problemi di funzionamento nella vita quotidiana. I disturbi dissociativi di solito si sviluppano come reazione a un trauma e aiutano a tenere a bada i ricordi difficili. I sintomi – che vanno dall’amnesia alle identità alternative – dipendono in parte dal tipo di disturbo dissociativo che si ha. I periodi di stress possono temporaneamente peggiorare i sintomi, rendendoli più evidenti. Il trattamento dei disturbi dissociativi può comprendere la psicoterapia e i farmaci. Anche se il trattamento dei disturbi dissociativi può essere difficile, molte persone imparano nuovi modi di affrontare e condurre una vita sana e produttiva. Sintomi Segni e sintomi dipendono dal tipo di disturbi dissociativi che si hanno, ma possono includere:
  • perdita di memoria (amnesia) di determinati periodi di tempo, eventi, persone e informazioni personali
  • senso di distacco da se stesso e dalle proprie emozioni
  • percezione delle persone e delle cose intorno a te come distorta e irreale
  • senso di identità offuscata
  • Stress o problemi significativi nei vostri rapporti, nel lavoro o in altri settori importanti della vita
  • Incapacità di affrontare correttamente lo stress emotivo o professionale
  • Problemi di salute mentale, come depressione, ansia e pensieri e comportamenti suicidi

Amnesia dissociativa 

Il sintomo principale è la perdita di memoria che è più grave della normale dimenticanza e che non può essere spiegata da una condizione medica. Non si riescono a ricordare informazioni su se stessi o su eventi e persone della propria vita, soprattutto relativi ad un episodio traumatico. L’amnesia dissociativa può essere specifica di eventi in un certo periodo di tempo, come un combattimento intenso, o più raramente può comportare la perdita completa della memoria di se stessi. A volte può comportare un viaggio o un vagabondaggio confuso lontano dalla propria vita (fuga dissociativa). Un episodio di amnesia si verifica di solito all’improvviso e può durare minuti, ore, o raramente mesi o anni.

Disturbo dissociativo dell’identità

Precedentemente noto come disturbo da personalità multipla, questo disturbo è caratterizzato dal “passaggio” a identità alternative. Si può sentire la presenza di due o più persone che parlano o vivono dentro la propria testa e ci si può sentire come se si fosse posseduti da altre identità. Ogni identità può avere un nome unico, una storia personale e caratteristiche, tra cui evidenti differenze di voce, genere, manierismi e persino qualità fisiche come il bisogno di occhiali. Ci sono anche differenze nella familiarità di ogni identità con le altre. Le persone con un disordine identitario dissociativo tipicamente hanno anche un’amnesia dissociativa e spesso hanno una fuga dissociativa.

Disturbo di depersonalizzazione-deralizzazione

Questo comporta un continuo o episodico senso di distacco o di essere fuori di sé – osservare le proprie azioni, i propri sentimenti, i propri pensieri e il proprio sé da lontano come se si guardasse un film (spersonalizzazione). Le altre persone e le cose intorno a te possono sentirsi distaccate e nebbiose o sognanti, il tempo può essere rallentato o accelerato e il mondo può sembrare irreale (derealizzazione). Si può sperimentare la spersonalizzazione, la derealizzazione o entrambe le cose. I sintomi, che possono essere profondamente angoscianti, possono durare solo pochi momenti o andare e venire per molti anni.

Quando andare dal medico

Alcune persone con disturbi dissociativi presenti in una crisi con flashback traumatici che sono travolgenti o associati a comportamenti pericolosi. Le persone con questi sintomi dovrebbero essere viste in un pronto soccorso. Se voi o una persona cara avete sintomi meno urgenti che possono indicare un disturbo dissociativo, chiamate il vostro medico, in particolare se presentano pensieri o comportamenti suicidi

Cause

I disturbi dissociativi di solito si sviluppano come un modo per affrontare i traumi. I disturbi si formano più spesso nei bambini che subiscono abusi fisici, sessuali o emotivi a lungo termine o, meno spesso, in un ambiente domestico spaventoso o altamente imprevedibile. Anche lo stress della guerra o dei disastri naturali può portare a disturbi dissociativi. L’identità personale si sta ancora formando durante l’infanzia. Quindi un bambino è più capace di un adulto di uscire da se stesso e di osservare il trauma come se stesse accadendo a un’altra persona. Un bambino che impara a dissociarsi per sopportare un’esperienza traumatica può utilizzare questo meccanismo di superamento in risposta a situazioni stressanti per tutta la vita.

Fattori di rischio

Le persone che subiscono abusi fisici, sessuali o emotivi a lungo termine durante l’infanzia sono maggiormente a rischio di sviluppare disturbi dissociativi. Anche i bambini e gli adulti che subiscono altri eventi traumatici, come guerre, disastri naturali, rapimenti, torture o procedure mediche prolungate, traumatiche e precoci, possono sviluppare queste condizioni.

Complicazioni

Le persone con disturbi dissociativi sono a maggior rischio di complicazioni e disturbi associati, come ad esempio:
  • Autolesionismo o mutilazione
  • Pensieri e comportamenti suicidi
  • Disfunzioni sessuali
  • Alcolismo e disturbi da uso di droghe
  • Disturbi d’ansia e depressione
  • Disturbo da stress post-traumatico
  • Disturbi di personalità
  • Disturbi del sonno, compresi incubi, insonnia e sonnambulismo
  • Disturbi alimentari
  • Sintomi fisici come vertigini o crisi epilettiche non convulsive
  • Maggiori difficoltà nei rapporti personali e sul lavoro
  • Prevenzione
I bambini che subiscono abusi fisici, emotivi o sessuali sono maggiormente a rischio di sviluppare disturbi mentali, come i disturbi dissociativi. Se lo stress o altri problemi personali influiscono sul modo in cui trattate il vostro bambino, cercate aiuto.