Diagnosi

La diagnosi è un atto medico che permette la comprensione della persona, attraverso i sintomi della sua malattia e la storia della sua propria vita.

Lo Studio Medico Picano si basa sulla diagnosi come il punto nodale intorno a cui ruota la psichiatria e l’intera medicina, perché permette alla persona ammalata di essere curata, rispettando la sua libertà e il suo pieno diritto ad essere aiutata nella sofferenza, per ricostruire il suo futuro.

LA DIAGNOSI È UNA SPIEGAZIONE

Diagnosi significa dare un significato e una spiegazione comprensibile ai segni e sintomi che il paziente presenta.

Ogni paziente, ogni familiare, ha bisogno di una spiegazione chiara e semplice di quanto gli sta accadendo e di cosa avverrà nel futuro.

LA DIAGNOSI È UNO STRUMENTO DI CONOSCENZA SCIENTIFICA

Il paziente non ha bisogno di un semplice supporto o di una generica vicinanza, ha bisogno invece di sapere che il clinico abbia un’idea precisa e scientificamente valida dei processi in atto nel paziente e che lo fanno soffrire.

UNA DIAGNOSI ERRATA CONDIZIONA IN MODO DRAMMATICO IL FUTURO DEL PAZIENTE

Capita spesso che diagnosi generiche o errate portino a trattamenti inappropriati ed inefficaci. Particolarmente frequenti e importanti sono le mancate diagnosi di Disturbo Post Traumatico da Stress o di Disturbo Bipolare. La patologia derivante da stress può essere estremamente grave, può essere trattata efficacemente in modo specifico, anche se assume l’aspetto di altre gravi malattie. Il Disturbo Bipolare non può essere trattato alla stregua di una semplice depressione. Anche i Disturbi di Ansia o di Panico possono nascondere problematiche molto più grandi e severe.

Il futuro dei pazienti dipende in modo drammatico da una corretta diagnosi.

LA DIAGNOSI È LA PRIMA FORMA DI TERAPIA

La diagnosi è la prima forma di terapia perché il paziente che riesce ad avere la comprensione di quanto gli accade, attiva in sé il meccanismo di guarigione.

LA DIAGNOSI NON È UNO STRUMENTO CONTRO IL PAZIENTE

Nel passato recente si è dato spesso un significato negativo al termine diagnosi, come espressione di un’etichetta, di uno stigma o di una prigione della persona. Utilizzare la diagnosi in modo dannoso per la persona è una pratica che compromette l’accettazione della malattia, il trattamento e la guarigione del paziente.

LA DIAGNOSI DEVE ESSERE COMUNICATA

Capita spesso che le diagnosi non vengano comunicate e spiegate chiaramente al paziente. Non fare una corretta diagnosi, non comunicare la diagnosi al paziente e, eventualmente, ai familiari, è un atto contrario ad un atteggiamento scientifico ed alla deontologia professionale.

LA DIAGNOSI DETERMINA IL FUTURO DEI PAZIENTI

La diagnosi rapida e tempestiva permette di orientare il trattamento e prevenire le ricadute. La mancanza o l’inappropriatezza della diagnosi rende il futuro dei pazienti incerto e problematico. La diagnosi deve essere fatta da un professionista esperto e competente, usando tutte le strategie e le tecnologie più moderne.